lunedì 26 settembre 2011

L'ozio è lo zio dei vizi

mmm....dunque...da dove posso cominciare? Devo esprimere un concetto fondamentale ma non riesco ad articolare parole che siano consequenziali al pensiero....vediamo....niente...  AH! ECCO!
Oggi non ho fatto veramente un cazzo!
Che spettacolo! Rientrato dal lavoro alle 12, pranzo (scarso, ovviamente), un paio d'ore di sonno e, complice qualche goccia di pioggia caduta su Roma, me ne sono stato bello bello tipo gatto tra il letto, il divano e la scrivania...
Oggi pochissime notizie dal Selvaggio, che essendo andato a Eurodisney ha avuto ovviamente pochissimo tempo per il suo vecchio padre.
Ha rischiato di farsi sul serio male, ma la colpa è chiaramente della Madre, mica sua.
Lo ha portato sulle montagne russe e mi ha raccontato di essere uscito più o meno di questo colore....
Ma la colpa non è nemmeno della Madre, alla fine. E' mia che li lascio andare.
Detto ciò chiudo. Post breve perché, pensate un po', devo andare a cena da B e M.
Anche stasera fuori (in realtà siamo sullo stesso pianerottolo, non vorrei passare per mondano eh..)!
Ho paura di abituarmi.
E come mi scrisse una volta un collega da Sabaudia, al mare mentre io lavoravo e morivo di caldo a Roma: SCUSATE, SCAPPO, NON SIA MAI FINISCE LA MENTA PER IL MOJITO!
Mamma mia che vita, ragazzi!

1 commento:

  1. DomenicoMarocchi26 settembre 2011 23:06

    Ah Bhe...perchè andà nella Ville Lumière te faceva schifo...ci crediamo...

    RispondiElimina